Come pulire bene il flash?

Professionisti o semplici appassionati di fotografia conosceranno bene l’utilità di un accessorio come il flash esterno elettrotonico. Considerando che senza luce non esisterebbe affatto la fotografia, si intuisce quanto un flash possa rendersi essenziale da tenere nel proprio equipaggiamento fotografico. Questo perché, regolare al meglio i parametri di esposizione certo sarà fondamentale tramite la reflex, ma lo sarà altrettanto impostarne i parametri sul flash esterno.

Fortunatamente in commercio ne esistono per tutte le fasce di target e a prezzi accessibili. Questo permetterà a qualsiasi utente di avvicinarsi al mondo dei flash e di poterne sfruttare al massimo le indiscusse potenzialità.

Nel seguente articolo, oltre che a parlavi in generale delle caratteristiche e degli usi principali del flash esterno, vorremmo anche consigliarvi quale suggerimento per mantenerne in buono stato la struttura così da scongiurare danni o malfunzionamenti. Quindi se siete curiosi di saperne qualcosina in più non perdiamo altro tempo e vediamo insieme tutte le info più utili da conoscere!

Flash esterno? Ma perché è importante averne sempre uno a propria disposizione?

L’uso del flash esterno non è un capriccio, ma spesso si considera indispensabile soprattutto quando l’ambiente circostante offre una luminosità insufficiente o comunque scarsa. Regolare i parametri della propria reflex mediante la modalità manuale potrebbe certo aiutare, tuttavia nelle situazioni più estreme, potrebbe non essere abbastanza.

In tal caso, la presenza di un flash aggiuntivo e quindi di un ulteriore fonte luminosa sarà in grado di fare la differenza. Ecco che per tale ragione nella propria attrezzatura fotografica non dovrebbe mai mancare.

Ma scegliere di munirsi di un flash non riguarda solo un fattore di rendere più luminosa o meno una foto, ma si tratta anche di saper giocare e raccontare attraverso una gestione creativa della luce. Con un flash a testa regolabile, ad esempio, sarà possibile orientare il fascio su superfici riflettenti e quindi creare una luminosità omogenea e più naturale. Ombre e luci saranno praticamente plasmate dal fotografo e ciò aiuterà ad esaltare alcuni punti di interesse.

Ma come prendersi cura del proprio flash?

Il primo aspetto da tenere in considerazione è il fattore polvere. Utilizzando il flash soprattutto per shooting esterni, gli agenti atmosferici come una pioggerella improvvisa, polveri e umidità saranno i nemici numero uno. Per questo motivo, non bisogna permettere al flash di entrare in contatto con questi elementi in quanto potrebbero infiltrarsi al suo interno compromettendone le funzioni. Ma come pulirlo al meglio? Ecco qualche consiglio semplice:

  • Procurarsi un panno in microfibra che non graffi la plastica.
  • Utilizzare un prodotto detergente non aggressivo. 
  • Concentrarsi soprattutto sulla testa da dove verrà proiettato il fascio luminoso. 
  • Rimuovere la polvere sull’attacco.

   

Il miglior modo per evitare che si accumuli sporcizia e polvere sul proprio flash è quello di riporlo sempre all’interno della custodia apposita spesso offerta in dotazione al momento dell’acquisto. Questo eviterà che il flash entri in contatto con elementi compromettenti come appunto la polvere. Bisogna sempre ricordarsi che finito di utilizzarlo, se ne dovrà aver cura nel riporto all’interno della custodia.

Se il vostro flash non sarà provvisto della custodia specifica, ricordare che borse e zaini fotografici di fascia media o comunque dalle dimensioni più grandi, offrono un vano apposito per l’inserimento di un flash esterno. Il loro interno è caratterizzato da una superficie morbida e antigraffio. Per lo più imbottita in modo che gli oggetti all’interno non urtino l’uno con l’altro. Ciò non solo vi permetterà di proteggere al meglio il vostro flash da urti e cadute, ma anche da polvere o altri elementi corrosivi.

Conclusioni.

Qualsiasi sia il vostro flash il trattamento non sarà certo diverso. Assicuratevi sempre di avere con voi una custodia dove riporlo e tenete sempre a portata di mano una pezzuola in microfibra così da rimuovere tempestivamente polvere e aloni indesiderati. Il vostro flash, così facendo, avrà vita molto più lunga!

Siciliana laureata in Discipline dello Spettacolo e Comunicazione alla facoltà di Pisa. Appassionata di arte, musica e scrittura. Mi occupo di scenografia cinematografica e nel tempo libero scrivo romanzi in self publiscing. Mi diletto anche nella musica e nella pittura.

“La vita non sarebbe niente senza un pizzico di arte”

Back to top
menu
flashelettronici.it